Storia

Storia La Coltelleria Gianola è stata fondata nel 1919 da Marco Gianola che si trasferì a Varese da Premana, paese sulle montagne lecchesi dove aveva imparato, sin da piccolo, l’arte dell’affilare coltelli e forbici.
Insieme alla moglie Margherita Pomoni, anche lei di Premana, creò un piccolo negozio che, ben presto, divenne il punto di riferimento per i macellai e gli agricoltori di Varese e della provincia, oltre che per i varesini che lì acquistavano o riparavano coltelli e forbici.
La tradizione venne continuata dal figlio Serafino, ultimo di cinque fratelli.
Quasi tutti, dopo la guerra, aprirono negozi di coltelleria in altre città italiane.

Storia Serafino ha proseguito nell’arte dell’affilatura con grandissima passione, specializzandosi inoltre in affilature di alta precisione.
L’attività si è espansa superando il ‘semplice’ comparto degli strumenti da taglio e nel 1963, grazie anche alla creatività e allo spirito imprenditoriale della moglie Angela, venne inaugurato il negozio nella centralissima Piazza Repubblica, ancor oggi sede dell’attività.
La passione per le alchimie degli acciai è stata trasmessa alla figlia Margherita.
L’attività ‘tradizionale’, tipica della coltelleria, è stata ampliata a nuovi settori: strumenti professionali da cucina, pasticceria ed enologia e l’oggettistica casa.
Ampio spazio viene naturalmente dedicato al comparto della coltelleria sportiva e da collezione, con esemplari provenienti da tutto il mondo.

Storia Papà Serafino è stato una presenza costante in negozio con i suoi consigli e la sua preziosa esperienza. Nel 2006 è stato premiato dall’Associazione Commercianti di Varese con il prestigioso riconoscimento ‘Aquila d’oro’ per gli oltre 60 anni dedicati all’attività del commercio. La ricerca dell’eccellenza qualitativa ed estetica rappresentano le premesse nella scelta di tutti gli oggetti proposti in coltelleria. Cortesia, competenza e professionalità sono le basi del lavoro quotidiano da tre generazioni.